Categorie di sicurezza

Livello di sicurezza

Procedere alla valutazione del rischio su diversi macchinari o differenti parti di essi, può portare a differenti livelli di rischio e ciò implica la necessità di stabilire il livello di sicurezza delle misure che si dovranno adottare in proporzione al tipo di pericolo.

Tale livello di sicurezza definisce i principi di autocontrollo e di sicurezza presenti nel dispositivo e deve essere scelto in funzione del livello di rischio presente sulla macchina.

Le categorie riguardanti le parti relative alla sicurezza, secondo la Norma EN 954 vengono definite secondo precisi parametri, ossia:

  • Gravità del danno
  • Frequenza e durata di esposizione al pericolo
  • Possibilità di evitare il pericolo.

Quando il dispositivo di sicurezza scelto è una barriera fotoelettrica, quest’ultima può essere soltanto di categoria 2 o 4, così come stabilisce la Norma Europea CEI EN 61496 1-2.

Le barriere di tipo 2, secondo quanto stabilito dalle normative di riferimento, in caso di guasto devono essere in grado di rilevarlo dopo il ciclo di test successivo.

Il ciclo di prova interno deve essere realizzato in 150 ms al massimo, a seconda dei requisiti di sicurezza richiesti.

Le barriere di tipo 4, in caso di guasto, devono rimanere in una condizione di sicurezza. Qualora il primo guasto non venga rilevato, i successivi non devono causare la perdita di sicurezza.

Inoltre, il ciclo di prova interno deve essere inferiore al tempo di risposta delle stesse.