Standard di sicurezza

La sicurezza prima di tutto

Il tema della sicurezza sul lavoro è divenuto ormai di grande attualità, spingendo progettisti e costruttori di sistemi legati alla protezione dei lavoratori nelle industrie, ad incentrarli attorno a determinati standard definiti di sicurezza.

Negli ultimi anni l’esigenza della messa in sicurezza nei luoghi di lavoro, avallata anche dall’azione continua intrapresa dagli organi di informazione al fine di ridurre rischi spesso mortali per i lavoratori, è aumentata, spingendo i produttori di macchine industriali a conciliare meglio le esigenze di sicurezza con la produttività dell’azienda.

Non è più sufficiente limitarsi ad intervenire su un macchinario per tamponare un eventuale guasto, sperando in tal modo di risparmiare e di non esporre i propri dipendenti a gravi pericoli.

Mettere in sicurezza un’apparecchiatura complessa, dunque, non si limita alla mera riparazione, bensì affidarsi alle mani competenti di un azienda costruttrice come Hesi, in grado di esaminare i rischi presenti sia nelle normali condizioni di funzionamento della stessa che in quelle impreviste.

Avendo alle spalle una squadra con profonde conoscenze in tutti i settori attinenti al campo industriale, l’azienda è in grado di offrire la soluzione più adeguata, rispettando gli aspetti normativi e legislativi vigenti.

Il grande valore di Hesi è quello di basare la propria operatività sull’analisi quotidiana della pericolosità di un macchinario, applicando la normativa tecnica e studiando le soluzioni che essa prescrive.

Attualmente le Direttive Europee che tutelano la sicurezza sul lavoro dei cittadini sono:

L’Organizzazione Internazionale per la Standardizzazione (ISO) e la Commissione Elettrotecnica Internazionale (IEC) hanno sviluppato due standard destinati ai costruttori di macchine: EN ISO 13849-1 che sostituisce il vecchio standard EN 954-1 per il calcolo del PL (Performance Level) e IEC 62061 per il calcolo dei livelli di SIL (SafetyIntegrityLevels). Entrambi i sistemi forniscono livelli di SIL (Safety Integrity Levels) e PL (Performance Level) paragonabili.

Sia la norma EN ISO 13849-1 che la norma IEC 62061 forniscono istruzioni per la progettazione e la realizzazione di sistemi di sicurezza.

La legge in materia di messa in sicurezza delle macchine industriali, inoltre, prevede che il loro adeguamento sia seguito anche dall’aggiornamento di tutta la documentazione tecnica che le riguarda.

È lo stesso produttore a dover richiedere una dichiarazione di rispondenza agli standard di sicurezza.